Cos’è e Come Funziona il Beach Soccer

Dopo l’invenzione del calcio da parte degli inglesi, molti sono gli sport derivanti da quest’ultimo, tra questi il Beach Soccer, di cui vi spiegherò brevemente le regole fondamentali.

Il Beach Soccer, o calcio da spiaggia, è una specie di calcio che però si svolge su una piattaforma di sabbia.

Vediamo adesso nello specifico quali sono le regole.

Tutto Quello che C’è da Sapere sul Beach Soccer

Dimensione Campo

Il campo ha forma triangolare, con lunghezza variabile dai 35 ai 37 metri e la larghezza tra i 26 e i 28. La zona delimitata dalla linea di porta e la linea immaginaria tracciata a 9 metri di distanza da essa e segnata da due bandierine gialle è detta area di rigore. Le linee tracciate devono avere uno spessore di dieci centimetri. Nel campo di gioco si trovano due porte, ciascuna larga di 5 metri e 50 e alta 2 metri e 2 con una profondità di 1 metro e mezzo.

Il Pallone

Il pallone deve essere di forma sferica, con una circonferenza di circa 70 cm. Esso deve essere di cuoio o qualunque materiale approvato dalla federazione. Il peso può variare dai 400 ai 440 grammi, con pressione al livello del mare tra lo 0,4 e lo 0,6 .

Numero Dei Calciatori

A comporre la squadra in campo sono 4 giocatori più il portiere. La panchina può essere costituita da massimo altri 5 giocatori ed un allenatore. A differenza del calcio, le sostituzioni sono illimitate e un calciatore uscito può rientrare ed uscire quanto vuole.

Equipaggiamento Dei Calciatori

L’equipaggio dei giocatori prevede una maglietta, un paio di pantaloncini, e alcuni occhiali plastificati per la sabbia e il sole. Non sono ammessi monili per questioni di incolumità in caso di scontri di gioco.

Arbitri

In una partita di Beach Soccer sono presenti due arbitri che hanno il compito di far rispettare le regole del giuoco. Il primo prende le decisioni, il secondo lo supporta. In alcune partite viene designato un terzo arbitro che annota ciò che avviene durante la partita controllando da bordocampo.

Durata Partita

Una partita è suddivisa in tre tempi da dieci minuti effettivi, ciò significa che il cronometro viene fermato in alcuni momenti.

Sorteggio

L’arbitro lancia una monetina per il sorteggio. E’ il capitano della squadra ospite a scegliere il lato della moneta. Chi vince il sorteggio, sceglie il campo, l’altra squadra la palla.

Calci di Punizione

Falli e scorrettezze vengono punite con calci di punizione diretto e indiretto, cosi come nel calcio a 11.

Vincoli per il Portiere

Il pallone non può essere toccato con le mani dal portiere in caso di doppio retropassaggio da parte di un compagno.

Stabilire la Squadra Vincente della Partita

In caso di pareggio dopo i 3 tempi, ci saranno anche due tempi supplementari di 3 minuti ciascuno con golden gol. In caso ancora di parità, si andrà ai tiri di rigore.